For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Antonio Leonviola.

Antonio Leonviola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa voce o sezione sull'argomento registi è priva o carente di note e riferimenti bibliografici puntuali. Sebbene vi siano una bibliografia e/o dei collegamenti esterni, manca la contestualizzazione delle fonti con note a piè di pagina o altri riferimenti precisi che indichino puntualmente la provenienza delle informazioni. Puoi migliorare questa voce citando le fonti più precisamente. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento.
Antonio Leone Viola
Antonio Leone Viola

Antonio Leone Viola (Montagnana, 13 maggio 1913Roma, 4 agosto 1995) meglio noto con lo pseudonimo di Antonio Leonviola è stato un regista cinematografico e sceneggiatore italiano.

Biografia

Nato a Montagnana nel 1913 vive a Padova; durante la guerra parte come operatore militare e filma parecchi film-documento per l'Istituto Luce. A 20 anni vince la medaglia d'oro al Festival del Cinema di Venezia del 1934, per la regia e realizzazione del film Fiera di tipi[1]; collabora con lui l'amico Tommaso Marinetti. Si trasferisce a Roma cominciando a lavorare come sceneggiatore per poi iniziare la sua carriera di regista firmando un contratto con Carlo Ponti e Dino De Laurentiis.

Nel 1943 gli viene affidata la prima regia delle sue quattordici, un lungometraggio a soggetto, Rita da Cascia. Nel 1948-1949 va in Argentina a girare dei film con Amedeo Nazzari e Folco Lulli sempre per De Laurentiis.

Negli anni cinquanta dirige alcune commedie televisive per la RAI.[senza fonte]

Fa il regista fino al 1969; il suo ultimo film, prodotto dalla Cineriz, è I giovani tigri con Helmut Berger e Luca De Filippo.

Continua a scrivere sceneggiature per Ugo Tognazzi, Nino Manfredi e altri. Un suo libro, La virtù sdraiata, viene tradotto e distribuito in America e da esso quale Sidney Lumet realizza un film con Omar Sharif e Anouk Aimée, La virtù sdraiata.

Nel 1983[2], con la collaborazione della moglie, la regista e sceneggiatrice Sofia Scandurra, e di Cesare Zavattini, apre una scuola di cinema nella sua casa sulle colline romane: L'università del Cinema di San Cesareo[3], la prima scuola italiana d'avanguardia a inserire il digitale al posto della pellicola. Dalla scuola escono cineasti come Emanuele Crialese, Bogdan Dreyer, i fratelli Marco e Luca Mazzieri.[senza fonte]

Filmografia

Sceneggiatore

Note

  1. ^ Centro Sperimentale di Cinematografia - Cinema Trevi: Il cinema insolito di Antonio Leonviola. 19 marzo incontro con E.Leonviola, F.Del Zoppo, P.Mereghetti, S.Scandurra, su fondazionecsc.it. URL consultato il 14 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2016).
  2. ^ NUOVI REGISTI A S. CESAREO - la Repubblica.it, su Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 14 febbraio 2016.
  3. ^ Profilo dell'Università del cinema: formazione professionale, corsi e stage per il cinema, la regia, la fotografia e il montaggio, la produzione, su universitadelcinema.it. URL consultato il 14 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale l'8 marzo 2016).

Bibliografia

  • Catalogo Bolaffi del cinema italiano: i registi, Torino, 1979.
  • Pino Farinotti, Dizionario dei registi, SugarCo, Milano, 1999.

Altri progetti

Controllo di autoritàVIAF (EN10051000 · ISNI (EN0000 0000 5364 6586 · LCCN (ENno2006068518 · GND (DE1135695334 · BNF (FRcb14051545b (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2006068518
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Antonio Leonviola
Listen to this article

This browser is not supported by Wikiwand :(
Wikiwand requires a browser with modern capabilities in order to provide you with the best reading experience.
Please download and use one of the following browsers:

This article was just edited, click to reload
This article has been deleted on Wikipedia (Why?)

Back to homepage

Please click Add in the dialog above
Please click Allow in the top-left corner,
then click Install Now in the dialog
Please click Open in the download dialog,
then click Install
Please click the "Downloads" icon in the Safari toolbar, open the first download in the list,
then click Install
{{::$root.activation.text}}

Install Wikiwand

Install on Chrome Install on Firefox
Don't forget to rate us

Tell your friends about Wikiwand!

Gmail Facebook Twitter Link

Enjoying Wikiwand?

Tell your friends and spread the love:
Share on Gmail Share on Facebook Share on Twitter Share on Buffer

Our magic isn't perfect

You can help our automatic cover photo selection by reporting an unsuitable photo.

This photo is visually disturbing This photo is not a good choice

Thank you for helping!


Your input will affect cover photo selection, along with input from other users.