Antonio Vilar - Wikiwand
For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Antonio Vilar.

Antonio Vilar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Antonio Vilar, all'anagrafe Antonio Vilar Justiniano dos Santos (Lisbona, 31 ottobre 1912Madrid, 16 agosto 1995), è stato un attore portoghese.

Biografia

Nato in Portogallo, si dedicò brevemente al giornalismo prima di lavorare nel cinema. Svolse diverse attività come truccatore, tecnico del suono e anche assistente alla regia. Nel 1931 gli venne affidato un piccolo ruolo nel film A Severa, primo film sonoro girato in Portogallo - ma solo a partire dal 1940 si dedicò esclusivamente alla recitazione.

Grazie ad alcuni film girati in Spagna, proseguì una carriera internazionale che lo portò a recitare in produzioni argentine, francesi e anche italiane. Lasciò le scene nel 1981 per ritirarsi a vita privata a Madrid, dove morì nel 1995.

Filmografia parziale

  • Don Pedro, il crudele (Inés de Castro), regia di José Letao De Barros (1945)
  • Regina Santa (Reina santa), regia di Rafael Gil (1946)
  • Gli avventurieri delle Indie (El duende y el rey), regia di Alessandro Perla (1948)
  • Santo disonore, regia di Guido Brignone (1950)
  • Il romanzo d'una donna perduta (Una mujer cualquiera), regia di Rafael Gil (1949)
  • Tormento che uccide (Bel amour), regia di François Campaux (1950)
  • Guarany, regia di Riccardo Freda (1950)
  • Don Juan - la spada di Siviglia (Don Juan), regia di José Saenz de Heredia (1950)
  • Il segreto di Cristoforo Colombo (Alba de America), regia di Juan de Orduña (1951)
  • Desiderio d'amore (Le désir et l'amour), regia di Henri Decoin (1951)
  • Il guida (El Judas), regia di Ignaciio F. Iquino (1952)
  • Fuoco nel sangue (Fuego en la sangre), regia di Ignaciio F. Iquino (1953)
  • La spada dei Montreal (Los hermanos corsos), regia di Leo Fleider (1954)
  • Il vampiro di Santiago (La quintrala), regia di Hugo del Carril (1955)
  • I dannati e l'inferno (Embajadores en el infierno) regia di José Maria Forqué (1956)
  • Femmina (La Femme et le pantin) regia di Julien Duvivier (1958)
  • Il padrone delle ferriere, regia di Anton Giulio Majano (1959)
  • Il principe dei vichinghi (El principe encadenado) regia di Luis Lucia Ringarro (1960)
  • La schiava di Bagdad (Shéhérazade) regia di Pierre Gaspard-Huit (1962)
  • I suoi non lo riconobbero (The Sorrowful Mysteries), regia di Joseph Breen jr. (1969)
  • Buon funerale amigos!... paga Sartana, regia di Anthony Ascott (1970)

Doppiatori italiani

Altri progetti

Controllo di autoritàVIAF (EN68768962 · ISNI (EN0000 0000 7245 7166 · LCCN (ENnr00021461 · BNF (FRcb14236665c (data) · BNE (ESXX1040454 (data) · WorldCat Identities (ENviaf-68768962
Portale Biografie Portale Cinema
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Antonio Vilar
Listen to this article