For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Bagno di sviluppo.

Bagno di sviluppo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nella fotografia, il bagno di sviluppo - anche detto rivelatore - ha la funzione, sia per le pellicole che per le carte, di mostrare l'immagine latente attraverso la riduzione dell'alogenuro di argento in argento metallico nero.

Tipi di bagni

In linea generale si possono identificare due tipi di bagni:

  • rivelatori per pellicola
  • rivelatori per carta

I rivelatori per carta possono essere suddivisi in:

  • rivelatori a tono neutro
  • rivelatori a tono freddo
  • rivelatori a tono caldo

Il tono dell'immagine viene spesso determinato dalla quantità di bromuro di potassio (KBr) nel rivelatore.

Composizione

I liquidi di sviluppo sono generalmente composti di metolo (monometil-p-amminofenolo) e idrochinone (1,4-diidrossibenzene), sostanze potenzialmente tossiche, di cui ci si deve servire in aree ben ventilate. Diverso il caso di un rivelatore ecologico a base di vitamina C e fenidone, senza problemi di tossicità, come l'XTol, rivelatore per pellicola della Kodak, e il Neutol Plus, rivelatore per carta a tono neutro di Agfa.

È possibile autoprodurre un rivelatore ecologico a base di vitamina C e fenidone (1-fenil-4-pirazolidone) a partire dai singoli composti chimici in polvere, reperibili anche su internet. Il vantaggio non è solo ecologico, ma anche economico: infatti i composti chimici in polvere, se ben conservati, hanno una durata assai lunga finché non vengono sciolti in acqua.

Sono frequentemente usati come riducenti, oltre alle sostanze sopra citate, anche la p-fenilendiamina, il p-amminofenolo (per esempio nell Agfa Rodinal), il 2,4-diaminofenolo (o amidolo), la pirocatechina (1,2-diidrossibenzene), il pirogallolo (1,2,3-triidrossibenzene), la p-idrossifenilglicina. Anticamente venivano adoperati anche l'ossalato ferroso e l'acido gallico.

Nello sviluppo di pellicole invertibili, possono essere usati per ridurre anche l'alogenuro di argento non esposto (dopo il primo sviluppo e la sbianca, tramite ossidazione) anche forti riducenti, come l'idrazina e il cloruro stannoso, qualora non si volesse esporre l'emulsione alla luce e procedere con i metodi convenzionali.

Bibliografia

  • T. H. James, The Theory of the Photographic Process, 1977, Prentice Hall.
  • Ansel Adams, Il Negativo, Zanichelli, 1987.

Voci correlate

{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Bagno di sviluppo
Listen to this article

This browser is not supported by Wikiwand :(
Wikiwand requires a browser with modern capabilities in order to provide you with the best reading experience.
Please download and use one of the following browsers:

This article was just edited, click to reload
This article has been deleted on Wikipedia (Why?)

Back to homepage

Please click Add in the dialog above
Please click Allow in the top-left corner,
then click Install Now in the dialog
Please click Open in the download dialog,
then click Install
Please click the "Downloads" icon in the Safari toolbar, open the first download in the list,
then click Install
{{::$root.activation.text}}

Install Wikiwand

Install on Chrome Install on Firefox
Don't forget to rate us

Tell your friends about Wikiwand!

Gmail Facebook Twitter Link

Enjoying Wikiwand?

Tell your friends and spread the love:
Share on Gmail Share on Facebook Share on Twitter Share on Buffer

Our magic isn't perfect

You can help our automatic cover photo selection by reporting an unsuitable photo.

This photo is visually disturbing This photo is not a good choice

Thank you for helping!


Your input will affect cover photo selection, along with input from other users.