For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Calendario bengalese.

Calendario bengalese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa voce o sezione sull'argomento Bangladesh non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida sull'uso delle fonti.

Il calendario bengalese o calendario bangla (bengali: বঙ্গাব্দ Bonggabdo o বাংলা সন Bangla Shon) è un calendario solare e siderale induista usato dal popolo bengalese. Viene utilizzato negli stati indiani orientali del Bengala Occidentale, Assam e Tripura e in Bangladesh. L'anno inizia il Pohela Boishakh, che cade il 14 aprile secondo il calendario ricostruito in Bangladesh e il 15 aprile (che cambierà nei prossimi anni) secondo il calendario tradizionale siderale in India.

L'anno bengalese è inferiore di 594 anni rispetto all'A.D. o anno dell'era volgare secondo il calendario gregoriano se è prima di Pohela Boishakh, o di 593 dopo il Poila Boishakh. Ad esempio l'anno bengalese corrispondente al 2022, dopo il Poila Boishakh, è il 1429.

Storia

Tutte le teorie sono in accordo che l'imperatore Moghul, Akbar (regno 1556 – 1605) fu un promotore del calendario bengalese. Akbar modificò e sviluppo e reintrodusse il calendario bengali per rendere più semplice la raccolta delle tasse in Bengala. Il calendario fu chiamato Tarikh-e-Elahi (in bengalese: তারিখ-ই ইলাহি). Akbar cambiò la pratica della riscossione della tassa agricola che è stata accordata secondo il calendario islamico e ordinò un miglioramento del calendario, poiché il calendario islamico lunare non andava d'accordo con i periodi del raccolto e gli agricoltori avevano diverse difficoltà nel pagamento delle tasse fuori stagione. Alcune fonti accredinato l'idea al ministro delle finanze di Akbar, Todar Mal[1][2][3].

Organizzazione

Il calendario bengalese è costituito da 6 stagioni, con due mesi per ogni stagione. A partire dal Pohela Boishakh, sono Grishsho (গ্রীষ্ম) o estate; Borsha (বর্ষা) o stagione delle piogge/Monsone; Shorot (শরৎ) o autunno; Hemonto (হেমন্ত) o stagione secca; Sit (শীত) o inverno, e Boshonto (বসন্ত) o primavera. Ma il calendario tradizionale utilizzato in India è siderale, e non corrisponde al movimento reale tropicale della terra.

Mesi

মাস Mash
Mese
কাল/ঋতু Kal/Ritu
Stagione
বৈশাখ Boishakh
Aprile-maggio
গ্রীষ্ম Grishsho
Estate
জ্যৈষ্ঠ Joishţho
Maggio-giugno
আষাঢ় Ashaŗh
Giugno-luglio
বর্ষা Bôrsha
Pioggia (Monsone)
শ্রাবণ Srabon
Luglio-agosto
ভাদ্র Bhadro
Agosto-settembre
শরৎ Shôrot
Autunno
আশ্বিন Ashshin
Settembre-ottobre
কার্তিক Kartik
Ottobre-novembre
হেমন্ত Hemonto
Secco
অগ্রহায়ণ Ôgrohaeon
Novembre-dicembre
পৌষ Poush
Dicembre-gennaio
শীত Šit
Inverno
মাঘ Magh
Gennaio-febbraio
ফাল্গুন Falgun
Febbraio-marzo
বসন্ত Bôshonto
Primavera
চৈত্র Choitro
Marzo-aprile

Giorni

Nome del giorno (Bengalese) Romanizzazione Figura divina/Corpo celeste Nome del giorno (italiano)
রবিবার Rôbibar Robi/Sole Domenica
সোমবার Sombar Som/Luna Lunedì
মঙ্গলবার Mônggôlbar Mongol/Marte Martedì
বুধবার Budhbar Budh/Mercurio Mercoledì
বৃহস্পতিবার Brihôspôtibar Brihospoti/Giove Giovedì
শুক্রবার Shukrôbar Shukro/Venere Venerdì
শনিবার Shônibar Shoni/Saturno Sabato

Note

  1. ^ Kunal Chakrabarti e Shubhra Chakrabarti, Historical Dictionary of the Bengalis, Scarecrow Press, 2013, pp. 114–5, ISBN 978-0-8108-8024-5.
  2. ^ Syed Ashraf Ali, Banglapedia: National Encyclopedia of Bangladesh, 2nd, Asiatic Society of Bangladesh, 2012.
  3. ^ Nitish K. Sengupta, Land of Two Rivers: A History of Bengal from the Mahabharata to Mujib, Penguin Books India, 2011, pp. 96–98, ISBN 978-0-14-341678-4.

Altri progetti

{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Calendario bengalese
Listen to this article

This browser is not supported by Wikiwand :(
Wikiwand requires a browser with modern capabilities in order to provide you with the best reading experience.
Please download and use one of the following browsers:

This article was just edited, click to reload
This article has been deleted on Wikipedia (Why?)

Back to homepage

Please click Add in the dialog above
Please click Allow in the top-left corner,
then click Install Now in the dialog
Please click Open in the download dialog,
then click Install
Please click the "Downloads" icon in the Safari toolbar, open the first download in the list,
then click Install
{{::$root.activation.text}}

Install Wikiwand

Install on Chrome Install on Firefox
Don't forget to rate us

Tell your friends about Wikiwand!

Gmail Facebook Twitter Link

Enjoying Wikiwand?

Tell your friends and spread the love:
Share on Gmail Share on Facebook Share on Twitter Share on Buffer

Our magic isn't perfect

You can help our automatic cover photo selection by reporting an unsuitable photo.

This photo is visually disturbing This photo is not a good choice

Thank you for helping!


Your input will affect cover photo selection, along with input from other users.

X

Wikiwand 2.0 is here 🎉! We've made some exciting updates - No worries, you can always revert later on