For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Diritto dello spettacolo.

Diritto dello spettacolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa voce o sezione sull'argomento diritto è priva o carente di note e riferimenti bibliografici puntuali. Sebbene vi siano una bibliografia e/o dei collegamenti esterni, manca la contestualizzazione delle fonti con note a piè di pagina o altri riferimenti precisi che indichino puntualmente la provenienza delle informazioni. Puoi migliorare questa voce citando le fonti più precisamente. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento.

Il diritto dello spettacolo è una branca dell'ordinamento italiano che comprende la normativa (cioè l'insieme di norme) posta a tutela del lavoratore dello spettacolo. Sono lavoratori dello spettacolo i lavoratori (artisti o tecnici) che contribuiscono alla creazione di un prodotto di carattere artistico o ricreativo destinato ad una pluralità di persone.

Il principale soggetto che si occupa dello studio e della ricerca giuridica in materia di spettacolo è costituito dalla Siedas, Società Italiana Esperti di Diritto delle Arti e dello Spettacolo.

La disciplina dei rapporti (contrattualistica) tra autori, produttori e lavoratori dello spettacolo costituisce uno degli aspetti più importanti del diritto dello spettacolo.

La disciplina operativa/procedurale del diritto dello spettacolo è frammentaria e va ricostruita attraverso la legislazione in materia.

Lo studio del diritto dello spettacolo come disciplina autonoma è molto recente: è stato introdotto in Italia a seguito della riforma in senso universitario di Accademie e Conservatori di Musica (legge 508/1999; D.M. applicativo 8 gennaio 2004[1], che istituisce lo studio del Diritto dello spettacolo nel corso accademico biennale di II livello).

Si possono distinguere due accezioni di diritto dello spettacolo:

a) il diritto dello spettacolo in senso stretto, che comprende tutta la normativa di tutela dell'attività del lavoratore dello spettacolo;

b) il diritto dello spettacolo in senso lato, che comprende, oltre alla normativa che tutela l'attività del lavoratore dello spettacolo, anche la normativa che tutela il risultato di tale attività (l'opera artistica).

Il diritto dello spettacolo in senso stretto

Per quanto riguarda il diritto dello spettacolo inteso in senso stretto, esso interessa vari livelli di fonti. In primo luogo, i principi costituzionali; in secondo luogo i profili civilistici in materia di organizzazione e gestione di uno spettacolo e infine le norme che regolano il rapporto di lavoro nello spettacolo.

Il diritto dello spettacolo in senso lato

Intendendo la locuzione "diritto dello spettacolo" in senso lato, essa ricomprende - oltre alla normativa sopra citata - anche le norme poste a tutela dell'opera artistica. Possiamo dividere tali norme in due grandi settori:

1) norme poste a tutela dell'opera dell'autore (il cosiddetto diritto d'autore e l'Istituto preposto alla sua tutela, la SIAE);

2) norme poste a tutela dell'opera dell'artista interprete (il cosiddetto diritto dell'artista interprete[2] e l'Istituto preposto alla sua tutela, l'IMAIE).

Questa parte della disciplina è tradizionalmente ricompresa nel diritto commerciale.

Completano il quadro le norme poste a tutela della libertà dell'arte (che riguardano sia l'attività che l'opera artistica), tradizionalmente studiate dal diritto costituzionale

Note

  1. ^ Decreto Ministeriale dell'8 gennaio 2004 n. 1/AFAM - Atti Ministeriali MIUR
  2. ^ Jarach-Pojaghi Manuale del diritto d'autore Mursia p.150

Bibliografia

  • Ettore Battelli (a cura di), Diritto privato dello spettacolo. Opere, contratti, tutele, Torino, Giappichelli, 2020 (ISBN 9788892137301)
  • Domenico Piccichè, Elementi di Diritto d'autore e dello spettacolo. Guida per l'artista, 3ª ed., Rugginenti, Milano, 2018.
  • Fabio Dell'Aversana (a cura di), Manuale di diritto delle arti e dello spettacolo, Roma, Aracne, 2015.
  • Rivista di diritto delle arti e dello spettacolo, PM Edizioni, diretta da Fabio Dell'Aversana.
  • Quaderni di diritto delle arti e dello spettacolo, PM Edizioni, collana diretta da Fabio Dell'Aversana.
  • www.dirittodelleartiedellospettacolo.it
  • Bellani Valeria, Chimienti Laura, Il diritto di autore nella prassi contrattuale, 2010 ISBN 88-14-15018-4
  • Chimienti laura, La nuova proprietà intellettuale nella società dell'informazione. La disciplina europea e italiana Giuffrè editore, 2007, ISBN 88-14-12546-5

Voci correlate

Portale Diritto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diritto
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Diritto dello spettacolo
Listen to this article

This browser is not supported by Wikiwand :(
Wikiwand requires a browser with modern capabilities in order to provide you with the best reading experience.
Please download and use one of the following browsers:

This article was just edited, click to reload
This article has been deleted on Wikipedia (Why?)

Back to homepage

Please click Add in the dialog above
Please click Allow in the top-left corner,
then click Install Now in the dialog
Please click Open in the download dialog,
then click Install
Please click the "Downloads" icon in the Safari toolbar, open the first download in the list,
then click Install
{{::$root.activation.text}}

Install Wikiwand

Install on Chrome Install on Firefox
Don't forget to rate us

Tell your friends about Wikiwand!

Gmail Facebook Twitter Link

Enjoying Wikiwand?

Tell your friends and spread the love:
Share on Gmail Share on Facebook Share on Twitter Share on Buffer

Our magic isn't perfect

You can help our automatic cover photo selection by reporting an unsuitable photo.

This photo is visually disturbing This photo is not a good choice

Thank you for helping!


Your input will affect cover photo selection, along with input from other users.