Duilio Lucarelli - Wikiwand
For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Duilio Lucarelli.

Duilio Lucarelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa voce o sezione sull'argomento professionisti cinematografici non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida sull'uso delle fonti. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento.

Duilio Augusto Lucarelli (Roma, 1897Anzio, 1976) è stato un montatore italiano, particolarmente attivo ai tempi dei "Telefoni bianchi".

Biografia

La sua attività di tecnico cinematografico ebbe inizio dopo la Grande Guerra grazie all'esperienza acquisita nel Regio Esercito, nel Genio "Specialità Riflettori", esperienza che mise a frutto nel modo della celluloide della Roma del primo dopoguerra, dove mosse i primi passi della sua carriera negli stabilimenti Cines di via Veio.

Amico di attori del calibro di Nino Besozzi, ebbe la soddisfazione di vedere la figlia Luciana Lucarelli nel ruolo della bambina di María Denis nel film La maestrina di Giorgio Bianchi del 1942, con Besozzi e Virgilio Riento.

Lavorò con i principali registi dell'epoca, fra i quali si ricordano Camillo Mastrocinque, Amleto Palermi e Max Neufeld. Uno dei film ai quali collaborò, I mariti (Tempesta d'anime), vinse un premio fuori concorso (Coppa della Mostra d'Arte Cinematografica) alla 9ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia (1941). In famiglia si raccontava che al ritorno da Venezia, avendo constatato l'isolamento culturale dell'Italia (al concorso non parteciparono infatti produzioni anglosassoni ma erano presenti solo opere di registi appartenenti alle potenze dell'Asse) si lasciasse prendere dallo sconforto pronunciando le parole: "abbiamo perduto la guerra!"

Negli anni della maturità fu dirigente della filiale romana della Metro-Goldwyn-Mayer, dove continuò ad occuparsi del montaggio dei trailers delle pellicole hollywoodiane del dopoguerra.

Portale Biografie Portale Cinema
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Duilio Lucarelli
Listen to this article