For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Exit poll.

Exit poll

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa voce o sezione sugli argomenti elezioni e antropologia non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida sull'uso delle fonti.

Un exit poll (locuzione inglese, letteralmente «sondaggio all'uscita [del seggio elettorale]») è un sondaggio effettuato, durante un'elezione, tra gli elettori, dopo l'espressione del voto da parte di questi presso un seggio elettorale.

Caratteristiche

A differenza di un sondaggio d'opinione, che chiede quali siano le intenzioni di voto all'interpellato dell'elettorato o una domanda simile, nell'exit poll viene chiesto di indicare per chi è stato appena dato il voto. I sondaggisti —generalmente aziende private che lavorano per i media, ma anche per i partiti politici stessi— tengono gli exit poll per ottenere un'indicazione immediata di quale sarà il risultato elettorale, dato che generalmente occorrono varie ore o persino giorni prima che vengano resi noti i risultati definitivi.

Nel Mondo

Questa voce o sezione sull'argomento politica ha un'ottica geograficamente limitata. Contribuisci ad ampliarla o proponi le modifiche in discussione. Se la voce è approfondita, valuta se sia preferibile renderla una voce secondaria, dipendente da una più generale. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento.

Italia

Durante le elezioni politiche italiane del 2006 essi avevano dato cinque punti di vantaggio alla coalizione di centro-sinistra dell'Unione rispetto a quella di centro-destra della Casa delle Libertà (le "forchette", vale a dire le percentuali minime e massime previste, erano rispettivamente 50-54% contro 45-49%) mentre i risultati definitivi hanno visto una sostanziale equivalenza dei voti ottenuti, con il 49,8% e 49,7% rispettivamente nelle percentuali alla Camera dei deputati. Due anni dopo successe qualcosa di simile, quando inizialmente venne dato alla coalizione di centro-destra un vantaggio minimo su quella di centro-sinistra, poi rivelatosi maggiore. Le previsioni si sono nuovamente rivelate errate nel 2013, quando, a fronte di distacchi sensibili aspettati tra la coalizione di centro-sinistra Italia. Bene Comune e quella di centro-destra, le percentuali sono state rispettivamente 29,55% contro 29,18%. Anche alle elezioni europee del 2014, quando secondo le rilevazioni preelettorali il vantaggio del Partito Democratico sul Movimento 5 Stelle avrebbe dovuto essere netto, ma non altissimo (34,5% per i primi e 25,5% per i secondi), invece i risultati furono del 40,8% e del 21,2% rispettivamente per i due partiti.

Un altro esempio, sempre in Italia, è stato il referendum sull'abolizione della quota proporzionale nelle elezioni della Camera dei deputati. In questo caso, gli exit poll stimarono la partecipazione al di sopra del 50% e, di conseguenza, la consultazione valida, mentre in realtà essa si fermò al 49,6% invalidando il risultato.

Critiche ed abusi

Una critica spesso fatta agli exit poll soprattutto negli USA è che i risultati, che spesso trapelano a urne ancora aperte, influenzano chi deve ancora recarsi ai seggi, e quindi falsano i risultati reali. Ad esempio nelle elezioni presidenziali statunitensi del 2000 è stato ipotizzato che molti elettori democratici non siano andati a votare in Florida dopo che i primi exit poll a urne ancora aperte avevano dato vincente Al Gore nello stato.

In Italia è vietato dalla legge divulgare i risultati degli exit poll prima della chiusura delle urne, mentre in altre nazioni, come Nuova Zelanda e Francia, è addirittura vietato condurli.

Un altro uso degli exit poll è quello di "votazione parallela", usata come controllo grossolano di presenza o assenza di brogli elettorali. Alcuni esempi al riguardo comprendono il referendum venezuelano del 2004 sulla rimozione di Hugo Chávez dalla presidenza e le elezioni presidenziali in Ucraina del 2004.

Voci correlate

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2008002969
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Exit poll
Listen to this article

This browser is not supported by Wikiwand :(
Wikiwand requires a browser with modern capabilities in order to provide you with the best reading experience.
Please download and use one of the following browsers:

This article was just edited, click to reload
This article has been deleted on Wikipedia (Why?)

Back to homepage

Please click Add in the dialog above
Please click Allow in the top-left corner,
then click Install Now in the dialog
Please click Open in the download dialog,
then click Install
Please click the "Downloads" icon in the Safari toolbar, open the first download in the list,
then click Install
{{::$root.activation.text}}

Install Wikiwand

Install on Chrome Install on Firefox
Don't forget to rate us

Tell your friends about Wikiwand!

Gmail Facebook Twitter Link

Enjoying Wikiwand?

Tell your friends and spread the love:
Share on Gmail Share on Facebook Share on Twitter Share on Buffer

Our magic isn't perfect

You can help our automatic cover photo selection by reporting an unsuitable photo.

This photo is visually disturbing This photo is not a good choice

Thank you for helping!


Your input will affect cover photo selection, along with input from other users.