For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Giovedì.

Giovedì

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovedì è il giorno della settimana tra il mercoledì e il venerdì, dal latino Iovis dies «giorno di Giove».

Bassorilievo nella Cappella dei Pianeti del Tempio Malatestiano, raffigurante Giove, astro governatore del giovedì, archetipo della fortuna, del benessere e della ricchezza (opera di Agostino di Duccio).

L'inglese Thursday e il tedesco Donnerstag derivano invece dal nome del dio germanico Thortuono», in inglese antico Thur o Thunor e in tedesco Dnar, da cui anche l'inglese moderno thunder e il tedesco donner) che venne equiparato, sulla base delle sue funzioni, a Giove nella interpretatio romana; fulmine e tuono sono infatti collegati alle figure di Thor e Giove.

Il giovedì nella cultura e nell'arte

Giove, che dà il nome al giovedì, è associato ai concetti di abbondanza, crescita e prosperità,[1] spesso in contrapposizione al venerdì magro. Giove è infatti il pianeta più grande del sistema solare, e nella mitologia greco-romana, in cui era conosciuto anche come Zeus, era il capo supremo degli dei olimpici.

Sia Giove che Thor, inoltre, pur rappresentando la forza devastante dei fulmini e delle tempeste, erano associati al potere di fertilizzare i campi. Lo storico Adamo da Brema riferisce che «Thor è signore dell'aria; è lui che comanda al tuono e al lampo, al vento e alla pioggia, al bel tempo e ai raccolti».[2] Tra gli alberi sacri venerati dagli antichi Germani vi era in particolare la quercia, dedicata per la sua maestosità al dio Donar, corrispettivo del norreno Thor.[2]

L'ultimo giovedì del Carnevale è denominato «giovedì grasso» proprio in riferimento all'usanza di eccedere nel mangiare cibi ghiotti,[3] ed è a volte considerato la vera data di inizio della festa,[4] che si protrarrà fino al martedì seguente.[4] Anche un detto popolare romano raccomanda «giovedì gnocchi» come pasto sostanzioso.[5]

In numerologia il giovedì partecipa delle virtù del numero cinque, essendo tradizionalmente conteggiato come il quinto giorno a partire dalla domenica.[6] In astrologia è un giorno propizio per la spiritualità, la giustizia, il benessere e il gioco d'azzardo.[7] Nella Sala delle Arti liberali e dei Pianeti di palazzo Trinci a Foligno, il giovedì corrisponde all'adolescenza fra le sette età della vita umana, ed all'aritmetica fra le scienze.[8]

Festività religiose e altre ricorrenze

Il giovedì grasso, che dà inizio all'ultima settimana di Carnevale prima del mercoledì delle ceneri, era storicamente un giorno festivo.[4] Nella zona di Firenze è chiamato anche «berlingaccio».[4]

Per il cristianesimo è di particolare importanza il Giovedì santo, nella settimana che precede la Pasqua. Di giovedì, tradizionalmente, cadono le solennità dell'Ascensione (40 giorni dopo Pasqua) e del Corpus Domini (60 giorni dopo Pasqua), spostate in alcuni paesi alla domenica immediatamente seguente.

Negli Stati Uniti cade di giovedì, il quarto di novembre, il giorno del Ringraziamento.

È noto come «giovedì nero» il 24 ottobre 1929, giorno in cui ebbe inizio il crollo economico che portò alla grande depressione.

Giovedì è il giorno in cui nel Regno Unito vengono tradizionalmente tenute le elezioni.

Note

  1. ^ I giorni della settimana e il loro valore simbolico, su ilcerchiodellaluna.it.
  2. ^ a b James George Frazer, Il ramo d'oro, cap. XV, introduzione di Alfonso M. di Nola, Newton Compton Editori, 2012.
  3. ^ Giuseppe Rigutini, Pietro Fanfani, Vocabolario italiano della lingua parlata, alla voce «grasso», pag. 746, Barbèra, 1891.
  4. ^ a b c d Giovanni Ciappelli, Carnevale e Quaresima: comportamenti sociali e cultura, pagg. 43 e 111, Ed. di Storia e Letteratura, 1997.
  5. ^ Bepi Marzulli, Storie di cucina, Edizioni Piemme, 2019.
  6. ^ Ester Panetta, Studi italiani di etnografia e di folklore, pag. 111, Istituto poligrafico dello Stato, 1963.
  7. ^ I giorni e le ore planetarie, su cronacheesoteriche.com.
  8. ^ La scala dei pianeti, su web.tiscali.it.

Voci correlate

Altri progetti

Controllo di autoritàGND (DE4275828-2
Portale Antropologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antropologia
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Giovedì
Listen to this article

This browser is not supported by Wikiwand :(
Wikiwand requires a browser with modern capabilities in order to provide you with the best reading experience.
Please download and use one of the following browsers:

This article was just edited, click to reload
This article has been deleted on Wikipedia (Why?)

Back to homepage

Please click Add in the dialog above
Please click Allow in the top-left corner,
then click Install Now in the dialog
Please click Open in the download dialog,
then click Install
Please click the "Downloads" icon in the Safari toolbar, open the first download in the list,
then click Install
{{::$root.activation.text}}

Install Wikiwand

Install on Chrome Install on Firefox
Don't forget to rate us

Tell your friends about Wikiwand!

Gmail Facebook Twitter Link

Enjoying Wikiwand?

Tell your friends and spread the love:
Share on Gmail Share on Facebook Share on Twitter Share on Buffer

Our magic isn't perfect

You can help our automatic cover photo selection by reporting an unsuitable photo.

This photo is visually disturbing This photo is not a good choice

Thank you for helping!


Your input will affect cover photo selection, along with input from other users.

X

Wikiwand 2.0 is here 🎉! We've made some exciting updates - No worries, you can always revert later on