For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for I cavalieri di Allah.

I cavalieri di Allah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I cavalieri di Allah
Titolo originaleDesert Song
Lingua originaleInglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1953
Durata110 min
Rapporto1,37:1
Genereavventura
RegiaBruce Humberstone
SceneggiaturaOscar Hammerstein II, Roland Kibbee
ProduttoreRudi Fehr
Produttore esecutivoChuck Hansen
Casa di produzioneWarner Bros.
Distribuzione in italianoWB (1953)
FotografiaRobert Burks
MontaggioWilliam H. Ziegler
MusicheMax Steiner
ScenografiaWilliam L. Kuehl
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I cavalieri di Allah è un film avventuroso di produzione statunitense del 1953. Il film è la terza trasposizione cinematografica dell'omonima operetta dell'autore di origini ungheresi Sigmund Romberg e di Oscar Hammerstein II. La prima versione, del 1929 era diretta dal regista Roy Del Ruth, e interpretata da John Boles e Louise Fazenda, mentre la seconda versione, del 1943, era diretta da Robert Florey, e interpretata da Dennis Morgan e Irene Dunning.

Trama

Paul Bonnard, è a capo di una banda di rivoltosi che si ribellano contro le angherie di un potente signore locale nei deserti dell'Arabia. Assumendo in segreto l'identità della fantomatica Ombra Rossa, rapisce Margot Birabeau, la figlia di un ufficiale americano di stanza nel deserto e a capo di una guarnigione della Legione Straniera.

Dopo aver condotto la ragazza nel suo quartier generale, quest'ultima comprende, vivendo con i rivoltosi, la buona causa della loro lotta, simpatizza con loro e finisce per innamorarsi dello stesso Bonnard. Con l'aiuto di Margot, l'Ombra Rossa sventa il sanguinoso piano del tiranno locale di uccidere tutti gli stranieri che vivono nei suoi domini.

L'unica variazione rispetto alle due precedenti versioni della pellicola, oltre al fatto che la versione del 1943 era stata trasposta durante gli eventi della Seconda guerra mondiale, risulta nella creazione del personaggio dello svitato reporter americano, Benjy Kidd.

Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
I cavalieri di Allah
Listen to this article

This browser is not supported by Wikiwand :(
Wikiwand requires a browser with modern capabilities in order to provide you with the best reading experience.
Please download and use one of the following browsers:

This article was just edited, click to reload
This article has been deleted on Wikipedia (Why?)

Back to homepage

Please click Add in the dialog above
Please click Allow in the top-left corner,
then click Install Now in the dialog
Please click Open in the download dialog,
then click Install
Please click the "Downloads" icon in the Safari toolbar, open the first download in the list,
then click Install
{{::$root.activation.text}}

Install Wikiwand

Install on Chrome Install on Firefox
Don't forget to rate us

Tell your friends about Wikiwand!

Gmail Facebook Twitter Link

Enjoying Wikiwand?

Tell your friends and spread the love:
Share on Gmail Share on Facebook Share on Twitter Share on Buffer

Our magic isn't perfect

You can help our automatic cover photo selection by reporting an unsuitable photo.

This photo is visually disturbing This photo is not a good choice

Thank you for helping!


Your input will affect cover photo selection, along with input from other users.