Irene Bignardi - Wikiwand
For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Irene Bignardi.

Irene Bignardi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa voce o sezione sull'argomento critici cinematografici non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida sull'uso delle fonti.

Irene Bignardi (Quistello, 10 agosto 1943) è una critica cinematografica italiana.

Biografia

Laureata in lettere moderne, ha studiato comunicazione nel master program all'università di Stanford. Ha collaborato col quotidiano La Repubblica dalla fondazione nel 1976 al 2020. Nel 1984 dall'attore Claudio Cassinelli ha avuto l'unico figlio Giovanni. Rimasta vedova nel 1985 ha convissuto con lo scrittore e giornalista Gianluigi Melega fino alla di lui morte nel 2014.

Dal 1986 al 1989 ha diretto il MystFest. Ha fatto parte della commissione degli esperti della Mostra del Cinema di Venezia durante la direzione di Gillo Pontecorvo e ha avuto la direzione di Notti Veneziane per tre anni.

È stata direttrice del Festival di Locarno dal 2001 al 2005 e Presidente di FilmItalia dal 2006 al 2008.[1]

Ha anche occasionalmente recitato in alcuni film quali Circuito chiuso (1978) e L'ultima diva: Francesca Bertini (1982). [2]

Ha vinto il Premiolino e il Grolla d'Oro alla carriera.

Nel dicembre 2020, Bignardi lascia La Repubblica: chiude dopo 16 anni la rubrica Zoom su il Venerdì di Repubblica, abbandonando il ruolo di firma di punta della critica cinematografica sul quotidiano. Diventa quindi direttore artistico del Festival dei film di Locarno.[3]

Opere

  • Zone. Vincenzo Castella, Arte, 1991.
  • Ieri, oggi, domani. Cent'anni di cinema italiano, A cura di I. Bignardi, F. Ferzetti e G. Cosetti, Zephiro, 1995.
  • Il declino dell'impero americano. 50 registi e 101 film, Milano, Feltrinelli, 1996, ISBN 978-88-078-1389-4.
  • Memorie estorte ad uno smemorato. Vita di Gillo Pontecorvo, Collana Serie Bianca, Milano, Feltrinelli, 1999, ISBN 978-88-071-7033-1.
  • Le piccole utopie, Milano, Feltrinelli, 2003.
  • Americani. Un viaggio da Melville a Brando, Collana I nodi, Venezia, Marsilio, 2005, ISBN 978-88-317-8708-6.
  • Le cento e una sera. Piccola guida personale al cinema in DVD, Collana I nodi, Venezia, Marsilio, 2008, ISBN 978-88-317-9514-2.
  • Storie di cinema a Venezia, Collana I nodi, Venezia, Marsilio, 2012 [Consorzio Venezia Nuova, 2011], ISBN 978-88-317-1296-5.
  • Brevi incontri con Jorge Luis Borges, John Le Carré, Billy Wilder, Graham Greene, Mary McCarthy, François Truffaut, Gabriel Garcia Márquez, Leni Riefensthal, Susan Sontag, Isaiah Berlin..., Collana I nodi, Venezia, Marsilio, 2013, ISBN 978-88-317-1677-2.
  • Kerestetìl, Astoria, 2017, ISBN 978-88-987-1368-4.

Note

Altri progetti

Controllo di autoritàVIAF (EN39509461 · ISNI (EN0000 0001 0890 1127 · SBN IT\ICCU\CFIV\041148 · LCCN (ENn87838429 · BNF (FRcb12985218g (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n87838429
Portale Biografie Portale Cinema
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Irene Bignardi
Listen to this article