Luis Marín - Wikiwand
For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Luis Marín.

Luis Marín

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Luis Marín
Nazionalità
 
Costa Rica
Altezza 180 cm
Peso 76 kg
Calcio
Ruolo Difensore
Termine carriera 2011
Carriera
Squadre di club1
1992-1993Carmelita? (?)
1993-1998Alajuelense? (?)
1998-1999USAC? (?)
1999River Plate (M)6 (0)
1999-2006Alajuelense222 (8)
2006-2009Maccabi Netanya94 (2)
2009-2011Alajuelense69 (3)
Nazionale
1993-2007
 Costa Rica
128 (5)
Palmarès
 Gold Cup
Bronzo USA-Messico 1993
Argento USA 2002
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luis Antonio Marín Murillo (La Unión, 10 agosto 1974) è un ex calciatore costaricano, di ruolo difensore centrale.

Carriera

Club

Debutta in Costa Rica col Carmelita nel 1992. Nel 1993 passò alla Liga Deportiva Alajuelense. Quindi passa all'Universidad San Carlos squadra guatemalteca. Nel 1999 giocò per il River Plate di Montevideo. Per la stagione 1999-2000 ritorna all'Alajuelense, con cui vince la Champions' Cup 2004. Nel 2006 firma per il Maccabi Netanya[1][2][3]. Luis Marín si convertì, il 21 ottobre, nel primo tico che segna un gol in Israele. Dopo tre stagioni nel calcio israeliano torna alla Liga Deportiva Alajuelense per l'inizio del campionato 2009-2010[4].

Nazionale

Marín è stato anche un membro della Squadra Nazionale della Costa Rica[5] con la quale ha giocato dal 1993 al 2007 e collezionato 124 presenze[6], record centroamericano, ha competuto nella Coppa del Mondo FIFA del 2002 in Giappone e Corea del Sud (dove fu autore di un'autorete contro il Brasile) e nella Coppa del Mondo FIFA del 2006 in Germania[7], inoltre partecipò alla Coppa America 1997 in Bolivia, alla Coppa America 2001 in Colombia e alla Coppa America 2004 in Perù.

Personale

È sposato con Elizabeth Chavarría, e ha tre figli, María Paula, Camila e Isaac.

Note

Altri progetti

Portale Biografie Portale Calcio
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Luis Marín
Listen to this article