Macchina da caffè espresso - Wikiwand
For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Macchina da caffè espresso.

Macchina da caffè espresso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Macchina del caffè
Macchina del caffè

Con il termine macchina da caffè espresso (in Italia anche semplicemente macchina da caffè) è indicato un elettrodomestico per la preparazione semi-automatica del caffè espresso.

Storia

L'invenzione della moderna macchina da caffè espresso è opera del torinese Angelo Moriondo.[1] Antonio Cremonese nel 1936 a Milano deposito' il brevetto n. 343 230 con la certificazione del metodo detto "rubinetto a stantuffo per macchina da caffè espresso". Nello stesso anno Antonio Cremonese morì prematuramente e Achille Gaggia, barista presso il locale di famiglia, il bar Achille di Viale Premuda in centro a Milano, acquistò il brevetto dalla vedova, Rosetta Scorza, migliorandolo con brevetti successivi suoi e dando inizio alla produzione industriale della macchina da caffè espresso, dalle caratteristiche tecniche fondamentali ancora oggi immutate.

La diffusione di massa si ebbe a partire dal dopoguerra, sebbene la macchina da caffè come la conosciamo oggi fosse già stata inventata e messa all'uso nel 1902 dal milanese Giuseppe Bezzera[2].

Inizialmente diffusa soltanto in bar ed altri esercizi pubblici, iniziò ad imporsi come apparecchio anche domestico a partire dagli anni settanta.

Caratteristiche

Una macchina da caffè espresso è costituita da: una caldaia, un gruppo di erogazione, una resistenza elettrica, un'elettro-pompa, una lancia per il vapore, un manometro, un sistema di controllo della temperatura ed al suo interno delle componenti elettroniche ed elettriche.

Quelle domestiche sono per la maggior parte costituite da 1 o 2 gruppi erogatori, nei quali vengono poste le tazze, mentre quelle professionali possono arrivare anche a 4 gruppi.

A seconda del modello, ogni macchina da caffè espresso può avere rivestimento esterno in plastica o alluminio.

La preparazione del caffè è relativamente semplice: si riempie il contenitore del gruppo erogatore con la carica (cialda, capsula o caffè macinato), si posiziona la tazza e si aziona il comando di erogazione fino a quando non si è raggiunta la quantità di caffè voluta.

Principali aziende produttrici (in ordine alfabetico)

Note

Bibliografia

  • (ITEN) Enrico Maltoni e Mauro Carli, Coffee makers : Macchine da caffè, a cura di Lucio Del Piccolo, Verucchio, Collezione Enrico Maltoni, 2013, ISBN 978-88-900652-6-2.
  • (ITEN) Ambrogio Fumagalli, Macchine da caffè = Coffee makers, Milano, BE-MA, 1990, ISBN 88-7143-099-9.
  • Vittorio Gregotti, Il disegno del prodotto industriale: Italia 1860-1980, a cura di Manolo De Giorgi, Andrea Nulli e Giampiero Bosoni, Milano, Electa, 1986, ISBN 88-435-1209-9.

Altri progetti

Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Macchina da caffè espresso
Listen to this article