Mary Nash - Wikiwand
For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Mary Nash.

Mary Nash

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Mary Nash in una foto del 1919
Mary Nash in una foto del 1919

Mary Nash, nata Mary Ryan (Troy, 15 agosto 1884Brentwood, 3 dicembre 1976), è stata un'attrice statunitense, attiva a teatro e sul grande schermo. È la sorella dell'attrice e scrittrice Florence Nash[1].

Biografia

Rimasta orfana di padre da bambina, Mary e la sorella adottarono il cognome da Phillip F. Nash, impresario teatrale con il quale la madre si era risposata[2].

Dopo aver studiato presso l'American Academy of Dramatic Arts di New York, nel 1904 fece una breve apparizione come ballerina in The Girl from Kay's all'Herald Square Theater e l'anno dopo si unì alla compagnia di Ethel Barrymore debuttando nel ruolo di Leonora Dunbar in Alice Sit-by-the-Fire, produzione Off-Broadway scritta da J.M. Barrie[3]. Nei due anni successivi continuò a lavorare con l'attrice americana e tra il 1907 e il 1932 apparve in oltre venti produzioni di Broadway, tra cui The Girls of Holland (1907), Major Barbara (1915), Thy Name is Woman (1920-1921), The Two Orphans (1926) e The Devil Passes (1932)[4].

Nel frattempo comparve anche nel corto Tides of Time (1915) e in due lungometraggi, The Unbroken Road (1915) e Arms and the Woman (1916), ma solo a metà degli anni trenta si trasferì stabilmente a Hollywood per iniziare la carriera cinematografica. Tra i film per i quali è maggiormente ricordata ci sono Zoccoletti olandesi (1937) e La piccola principessa (1939) accanto a Shirley Temple, Scandalo a Filadelfia (1940), in cui interpretò la madre di Katharine Hepburn, Il cobra (1944) e Nuvole passeggere (1946), che rimane la sua ultima interpretazione[5].

Mary Nash morì nel 1976 nella sua casa di Brentwood, in California, all'età di 92 anni[2].

Vita personale

Fu sposata dal 1918 per un breve periodo con l'attore francese José Ruben[6].

Teatro

Mary Nash nel 1909.
Mary Nash nel 1909.
Mary Nash nel 1915.
Mary Nash nel 1915.
  • Alice Sit-by-the-Fire, di J. M. Barrie (dicembre 1905-marzo 1906)
  • Captain Jinks of the Horse Marines, di Clyde Fitch (febbraio-marzo 1907)
  • The Silver Box, di John Galsworthy - Mar 18, 1907 (aprile 1907)
  • His Excellency the Governor, di Robert Marshall (aprile-maggio 1907)
  • Cousin Kate, di Hubert Henry Davies (maggio 1907)
  • The Girls of Holland, di Reginald De Koven e Hugh Stanislaus Stange (18-30 novembre 1907)
  • The City, di Clyde Fitch (dicembre 1909-giugno 1910)
  • The Woman, di William C. deMille (settembre 1911-aprile 1912)
  • The Lure, di George Scarborough (agosto-dicembre 1913)
  • Secret Strings, di Kate Jordan (dicembre 1914-gennaio 1915)
  • The New York Idea, di Langdon Elwyn Mitchell (settembre 1915)
  • The Liars, di Henry Arthur Jones (novembre 1915)
  • Major Barbara, di George Bernard Shaw (dicembre 1915)
  • The Man Who Came Back, di Jules Eckert Goodman (settembre 1916-ottobre 1917)
  • I.O.U., di Hector Turnbull e Willard Mack (ottobre 1918)
  • The Big Chance, di Grant Morris e Willard Mack (ottobre 1918-febbraio 1919)
  • Thy Name is Woman, di Carl Schoner e Benjamin Glazer (novembre 1920-febbraio 1921)
  • Captain Applejack, di Walter Hackett (dicembre 1921-giugno 1922)
  • The Lady, di Martin Brown (dicembre 1923-febbraio 1924)
  • Hassan, di James Elroy Flecker (settembre-ottobre 1924)
  • A Lady's Virtue, di Rachel Crothers (novembre 1925-marzo 1926)
  • The Two Orphans, di Adolphe d'Ennery e Eugène Cormon (aprile-maggio 1926)
  • The Command to Love, di Rudolf Lothar e Fritz Gottwald (settembre 1927-aprile 1928)
  • A Strong Man's House, di Lee Wilson Dodd (settembre-ottobre 1929)
  • Diana, di Irving Kaye Davis (dicembre 1929)
  • A Woman Denied, di Jean Bart (febbraio-marzo 1931)
  • The Devil Passes, di Benn W. Levy (gennaio-marzo 1932)

Filmografia

Cortometraggi

Lungometraggi

La piccola principessa (1939)
La piccola principessa (1939)
Il cobra (1944)
Il cobra (1944)

Note

  1. ^ Mary Nash - Trivia, www.imdb.com. URL consultato il 29 gennaio 2017.
  2. ^ a b Mary and Florence Nash papers 1893-1974, www.archives.nypl.org. URL consultato il 30 gennaio 2017.
  3. ^ Mary Nash - Mini Bio, www.imdb.com. URL consultato il 30 gennaio 2017.
  4. ^ Mary Nash - Perferomer, www.ibdb.com. URL consultato il 30 gennaio 2017.
  5. ^ Mary Nash - Actress, www.imdb.com. URL consultato il 30 gennaio 2017.
  6. ^ Mary Nash - Spouse, www.imdb.com. URL consultato il 29 gennaio 2017.

Altri progetti

Controllo di autoritàVIAF (EN24155502 · ISNI (EN0000 0000 4316 4372 · LCCN (ENno89013778 · GND (DE1208666495 · WorldCat Identities (ENlccn-no89013778
Portale Biografie Portale Cinema Portale Teatro
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Mary Nash
Listen to this article