Santa Prassede (titolo cardinalizio) - Wikiwand
For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Santa Prassede (titolo cardinalizio).

Santa Prassede (titolo cardinalizio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa voce sull'argomento titoli cardinalizi è solo un abbozzo. Contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di Wikipedia.
Santa Prassede
Titolo presbiterale
Basilica di Santa Prassede
TitolarePaul Poupard
Istituzione112
istituito da papa Alessandro I
Dati dall'Annuario pontificio

Il titolo di Santa Prassede è un titolo cardinalizio che fu eretto da papa Alessandro I intorno al 112. Dal sinodo romano del 1º marzo 499 in poi è stato sempre presente. In base al catalogo di Pietro Mallio, compilato durante il pontificato di Alessandro III, il titolo era collegato alla basilica di San Lorenzo fuori le mura ed i suoi sacerdoti vi celebravano messa a turno.

Il titulus Praxedis è documentato per la prima in una iscrizione trovata nella catacomba di Sant'Ippolito e datata al 489, dove si menziona il presbitero Argirio.[1] Le fonti documentarie attestano i presbiteri Celio Lorenzo e Pietro, che sottoscrissero gli atti del concilio romano del 499.

Titolari

Note

  1. ^ a b Francesco Scorza Barcellona, Pio I, santo, Enciclopedia dei Papi (2000). Inscriptiones christianae Urbis Romae, vol. VII, nº 19991. Cf. www.edb.uniba.it/epigraph.
  2. ^ Presero parte al concilio romano del 499.
  3. ^ Presero parte al concilio romano del 595.
  4. ^ Nel 1117 cambierà di nuovo diventando cardinale vescovo di Ostia.
  5. ^ Marco Vendittelli, Rufino, in Dizionario biografico degli italiani, volume 89 (2017).
Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Santa Prassede (titolo cardinalizio)
Listen to this article