For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Serie A1 1987-1988 (pallacanestro femminile).

Serie A1 1987-1988 (pallacanestro femminile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Serie A1 femminile FIP
1987-1988
Dettagli della competizione
Sport
Basketball pictogram.svg
Pallacanestro
OrganizzatoreLegA Basket Femminile
Federazione
Italia
FIP
Periodo4 ottobre 1987[1]
16 aprile 1988
Squadre16
Verdetti
CampioneVicenza
(12º titolo)
RetrocessioniGinn. Triestina
Florence Pall.
Partenio Avellino
Cronologia della competizione
ed. successiva →     ← ed. precedente

Il campionato di Serie A1 di pallacanestro femminile 1987-1988 è stato il cinquantasettesimo organizzato in Italia.

La Primigi Vicenza vince il suo dodicesimo titolo, settimo consecutivo, battendo nelle due gare di finale la Deborah Milano:[2] negli ultimi sei campionati, per cinque volte la finale è stata Vicenza-Milano.

Stagione

Novità

Nella stagione precedente Pall. Schio, C.A. Faenza e Gragnano sono retrocesse in Serie A2. Il loro posto è stato preso dalle promosse Florence Pall. e Verga Palermo, entrambe all'esordio nella massima serie, e Partenio Avellino.

Formula

Le sedici squadre partecipano ad un girone all'italiana, con partite di andata e ritorno. Le squadre classificatesi tra il primo e l'ottavo posto vengono ammesse ai quarti di finale dei play-off per lo scudetto, che vengono disputati al meglio delle cinque partite; semifinali e finali sono disputate al meglio delle tre gare. Le ultime tre retrocedono in Serie A2.

Stagione regolare

Classifica

Pos. Squadra Pt G V P PtF PtS
Scudetto.svg
1. Primigi Vicenza 56 30 28 2 2665 2165
Noatunloopsong (nuvola).svg
2. Deborah Milano 49 30 25 5 2455 2111
Noatunloopsong (nuvola).svg
3. Ibla Priolo 44 30 22 8 2573 2397
Noatunloopsong (nuvola).svg
4. Primizie Parma 40 30 20 10 2652 2470
Noatunloopsong (nuvola).svg
5. Sidis Ancona 32 30 16 14 2428 2370
Noatunloopsong (nuvola).svg
6. Unicar Cesena 32 30 16 14 2428 2370
Noatunloopsong (nuvola).svg
7. Ginnastica Comense 32 30 16 14 2469 2429
Noatunloopsong (nuvola).svg
8. Primax Magenta 32 30 16 14 2577 2548
9. Felisatti Ferrara 30 30 15 15 2465 2464
10. Giraffe Pool Viterbo 30 30 15 15 2541 2550
11. Marelli Sesto San Giovanni 28 30 14 16 2629 2598
12. Universal Génève Palermo 28 30 14 16 2394 2424
13. Ibici Busto Arsizio 20 30 10 20 2329 2601
1downarrow red.svg
14. Crup Trieste 10 30 5 25 2393 2764
1downarrow red.svg
15. Master Loom Firenze 8 30 4 26 2342 2764
1downarrow red.svg
16. Carisparmio Avellino 8 30 4 26 2193 2660

Legenda:

      Campionessa d'Italia.
     
Noatunloopsong (nuvola).svg
Ammesse ai play-off scudetto.
      Retrocessa in Serie A2 1988-1989.

Regolamento:

Due punti a vittoria, zero a sconfitta.
In caso di parità di punteggio, contano gli scontri diretti e la classifica avulsa.

Note:

Deborah Milano un punto di penalizzazione.[3]

Play-off

Quarti di finale Semifinali Finale
                 
1 Primigi Vicenza 77 88 85
5 Sidis Ancona 67 71 62
Primigi Vicenza 77 74
Primizie Parma 61 66
4 Primizie Parma 91 101 95
8 Primax Magenta 73 91 74
Primigi Vicenza 94 68
Deborah Milano 55 67
2 Deborah Milano 86 85 67 70
7 Ginnastica Comense 84 79 73 63
Deborah Milano 88 77
Unicar Cesena 75 71
3 Ibla Priolo 72 68 85 65 63
6 Unicar Cesena 71 105 87 69 70

Verdetti

Note

  1. ^ Donne: Palermo vince a Cesena, in Stampa Sera, 5 ottobre 1987, p. 27.
  2. ^ Basket, in La Stampa, 17 aprile 1988, p. 26.
  3. ^ Mascolo, p. 197.

Bibliografia

  • Almanacco illustrato del basket 1990, Modena, Panini, 1989, p. 318.
  • Massimiliano Mascolo, Almanacco del basket al femminile, seconda edizione, J and J, 2016.
Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallacanestro
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Serie A1 1987-1988 (pallacanestro femminile)
Listen to this article

This browser is not supported by Wikiwand :(
Wikiwand requires a browser with modern capabilities in order to provide you with the best reading experience.
Please download and use one of the following browsers:

This article was just edited, click to reload
This article has been deleted on Wikipedia (Why?)

Back to homepage

Please click Add in the dialog above
Please click Allow in the top-left corner,
then click Install Now in the dialog
Please click Open in the download dialog,
then click Install
Please click the "Downloads" icon in the Safari toolbar, open the first download in the list,
then click Install
{{::$root.activation.text}}

Install Wikiwand

Install on Chrome Install on Firefox
Don't forget to rate us

Tell your friends about Wikiwand!

Gmail Facebook Twitter Link

Enjoying Wikiwand?

Tell your friends and spread the love:
Share on Gmail Share on Facebook Share on Twitter Share on Buffer

Our magic isn't perfect

You can help our automatic cover photo selection by reporting an unsuitable photo.

This photo is visually disturbing This photo is not a good choice

Thank you for helping!


Your input will affect cover photo selection, along with input from other users.