Bella Spewack - Wikiwand
For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Bella Spewack.

Bella Spewack

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bella Cohen, meglio nota come Bella Spewack (Bucarest, 25 marzo 1899Manhattan, 27 aprile 1990) è stata una librettista, sceneggiatrice e commediografa rumena naturalizzata statunitense.

Biografia

Bella Spewack, nata Cohen, nacque a Bucarest, la maggiore dei tre figli di una ragazza madre.[1] La famiglia Cohen si trasferì nel Lower East Side di Manhattan quando Bella era bambina e la ragazza frequentò la Washington Irving High School. Dopo il diploma lavorò come giornalista per il giornale socialista e pacifista The New York Call.[2] Al giornale lavorava anche Samuel Spewack, un reporter, con cui si sposò nel 1922. Poco dopo le nozze la coppia si trasferì a Mosca, dove i Spewack lavorarono come corrispondenti dall'estero per quattro anni. Tornati negli Stati Uniti, i Spewack debuttarono nel mondo dello spettacolo come commediografi e librettisti di musical a Broadway, dove debuttarono nel 1928 con la pièce The War Song, a cui seguirono Poppa nello stesso anno e Clear All Wires (1932), sulla loro esperienza moscovita. Successivamente i due collaborarono per le commedie Spring Song (1934), Boy Meets Girl (1935) e Miss Swan Expects (1939). Nel 1938 gli Spewack collaborarono con Cole Porter nel musical Leave It To Me!, tratto dalla loro commedia Clear All Wires.[3]

Nel 1941 scrisse con il marito e Leo McCarey la sceneggiatura del film Le mie due mogli, per cui ricevette una candidatura all'Oscar al miglior soggetto.[4] Nel 1949 ottenne il suo più grande successo con il musical Kiss Me, Kate, sempre di Cole Porter, che rimase in scena a Broadway per oltre due anni e mille repliche. Per il loro libretto del musical i coniugi vinsero il Tony Award; il musical è diventato uno dei classici del teatro musicale ed è stato riproposto più volte sulle scene di Broadway, del West End londinese e di tutto il mondo, oltre ad essere stato adattato in un film nel 1953.[5] Successivamente, le loro commedie The Golden State e My 3 Angels furono messe in scena a Broadway rispettivamente nel 1950 e nel 1953. Rimase sposata con Samuel Spewack fino alla sua morte nel 1971.

Filmografia parziale

Cinema

Televisione

Note

  1. ^ (EN) Irene G. Dash, Shakespeare and the American Musical, Indiana University Press, 2010, ISBN 9780253354143. URL consultato il 29 giugno 2019.
  2. ^ (EN) Deborah Dash Moore, Urban Origins of American Judaism, University of Georgia Press, 2014, ISBN 9780820346823. URL consultato il 29 giugno 2019.
  3. ^ (EN) You're Sensational: Cole Porter in the 20's,'40's. & 50's, Indiana Historical Society, 1999. URL consultato il 29 giugno 2019.
  4. ^ (EN) Rosanne Welch, When Women Wrote Hollywood: Essays on Female Screenwriters in the Early Film Industry, McFarland, 13 giugno 2018, ISBN 9781476668871. URL consultato il 29 giugno 2019.
  5. ^ (EN) Dennis Hevesi, Bella Spewack, Author, 91, Dies; 'Kiss Me Kate' Is One of Her Hits, in The New York Times, 29 aprile 1990. URL consultato il 29 giugno 2019.
Controllo di autoritàVIAF (EN35235608 · ISNI (EN0000 0000 8114 5690 · LCCN (ENn82047872 · GND (DE117493007 · BNF (FRcb12988590r (data) · BNE (ESXX1167733 (data) · NLA (EN35980276 · WorldCat Identities (ENlccn-n82047872
Portale Biografie Portale Cinema Portale Teatro
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Bella Spewack
Listen to this article