M.A.S. - Wikiwand
For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for M.A.S..

M.A.S.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

M.A.S.
Titolo originaleM.A.S.
Paese di produzioneItalia
Anno1942
Durata76 min
Dati tecniciB/N
Genereguerra
RegiaRomolo Marcellini
SoggettoMichelangelo Barricelli, Alberto Albani Barbieri
SceneggiaturaGiuseppe Zucca, Michelangelo Barricelli, Alberto Albani Barbieri
ProduttoreCristallo Film, Excelsa Film
Distribuzione in italianoMinerva Film
FotografiaTino Santoni
MusicheMario Ruccione
ScenografiaAlberto Boccianti
Interpreti e personaggi

M.A.S. è un film del 1942 diretto da Romolo Marcellini

Trama

Con lo scoppio della seconda guerra mondiale vengono richiamati in servizio alcuni ufficiali e sottoufficiali di complemento della Regia Marina. Già in servizio sui MAS (motoscafo armato silurante o motoscafo anti sommergibile) motoscafi d'attacco veloce stentano all'inizio a riadattarsi alla rigida vita militare, ma col passare del tempo in mare e con le prime vittoriose imprese, nonostante l'eroica morte di un loro commilitone, ritrovano la compattezza della squadra e le motivazioni della loro missione.

Produzione

Prodotto da Renato Angiolillo per la Cristallo Film, in collaborazione con la Excelsa Film di Roma, e il patrocinio del Ministero della Marina, venne girato per gli interni negli stabilimenti del S.A.F.A. Palatino di Roma.

Distribuzione

La pellicola venne distribuita nel circuito cinematografico italiano il 12 settembre del 1942.

La critica

Guido Piovene, nel Il Corriere della Sera, del 16 ottobre 1942, « Non è un film riuscito perché spezzettato e confuso, cerca di coprire con la frondosità dei particolari l'inconsistenza dell'azione e si sparpaglia da ogni parte. I tipi anche quelli comici, mi appaiono casuali e la recitazione scolorita. Un compenso si trova in alcune scene di guerra, come l'affondamento di un sommergibile e l'assalto a un convoglio.»

Manifesti e locandine

La realizzazione dei manifesti per l'Italia fu affidata al pittore cartellonista Anselmo Ballester.

  • Il bozzetto [1]

Bibliografia

  • Francesco Savio, Ma l'amore no, Sonzogno Milano 1975
  • AA.VV. La città del cinema, Napoleone editore Roma 1979

Voci correlate

Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
M.A.S.
Listen to this article